A 3600 m non è affatto facile.......

.altervista.org

.altervista.org

Vai ai contenuti

A 3600 m non è affatto facile.......

dmeteo
Il 2 Luglio 2021 ci ha visti tornare a 3600 m dopo l'ultima visita di Settembre per controllare il sistema di time lapse camera composto da una IPcam della ditta Bitline ed una super panoramica Tikee cam della ditta francese Enlaps (che ci ha anche onorati della splendita foto che vedete in copertina, messa poi nel loro sito dove mi si vede di spalle salire verso le webcam....... Ph.Riccardo Scotti).
Il bilancio di 10 mesi in balia di bufere, temperature polari, temporali, scariche elettrostatiche ed ogni altro genere di evento atmosferico tipico di quella quota è stato nel complesso positivo. Possiamo dire che il risultato è stato portato a casa.
Una delle 2 webcam ha lavorato in continuo spedendo le proprie immagini online con regolarità, ma ad un certo punto nel mese di Gennaio, la data sovraimpressa sulle immagini stesse ha iniziato a "sballare" (http://www.servizioglaciologicolombardo.it/webcam/fellaria/altipiano/bit/timelapse.html). Pertanto nella missione del 2 Luglio 2021 si è provveduto a sostituirla con una più grandangolare che produce immagini come quella qui di seguito dove ora si vede anche sulla sx lo spettacolare ghiacciaio pensile tra il piz Argient e lo Zupò.......


L'altra webcam, la Tikee Enlaps, più prestante dal punto di vista panoramico e qualitativo delle immagini, oltre ad aver perso i contatti a livello di connessione, l'abbiamo trovata ruotata di 90° e quindi pressoché inutilizzabile, questo sicuramente a causa di una delle tante bufere invernali con venti ben oltre i 100 km/h.
 
Qui di seguito una delle immagini prodotte da questa webcam che ha un grandangolo ben oltre i 200° grazie al doppio obiettivo.

  
Ancora una volta, dopo la sua sostituzione del 2 Luglio 2021, la camera ha funzionato per qualche giorno, dopodiché abbiamo perso nuovamente i contatti dopo un temporale e non sappiamo se al momento stia lavorando comunque in locale o se per l'ennesima volta ha subito danni irreversibili a causa del temporale stesso.
 
Eh si, perché già lo scorso anno poco dopo l'installazione, il sistema è stato colpito da un fulmine che ha causato "il decesso" della Tikee Enlaps e ha dato un colpo mortale alla batteria tampone della Ip cam della Bitline; infatti a gennaio con le basse temperature, la batteria compromessa ha fatto perdere la data corretta, ciò ha comportato la rinomina a mano da parte del sottoscritto di tutte le foto fatte da Gennaio a Luglio.
Dalla foto qui di seguito si può ben vedere il metallo attorno all'obiettivo della ip cam prima e dopo che il fulmine le abbia "lisciato il pelo".
La parte in alluminio che in origine è nera, pare abbia subito una sorta di anodizzazione color oro. Tutto questo senza che la webcam sia stata colpita in modo diretto, ma con tutta probabilità solo da una delle diramazioni secondarie più leggere del fulmine o addirittura dalla sola carica elettrostatica venutasi a creare nell'aria.



In conclusione, da parte di chi guarda le immagini sul web sempre aggiornate, con tutta probabilità non c'è coscienza di quanto lavoro ci sia dietro a questo genere di installazioni e di quante problematiche possano esserci.
In 1 anno abbiamo fatto 3 voli in elicottero ed una spedizione epica alpinistica, sostituito 3 webcam (e mezzo con tutta probabilità), ma solo il fatto che almeno una delle 2 webcam ha continuato comunque a lavorare regolarmente, è stato fonte di enorme soddisfazione per tutto il team del Servizio Glaciologico Lombardo che ci ha sin qui lavorato.   



Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

© Copyright 2011. All rights reserved 

Stazioni meteo online
Webcam online
Time lapse attivi
Time lapse attivi
Stazioni meteo online
Ghost webcam
Ghost webcam
Ghost webcam
Webcam online
Torna ai contenuti